/website/portalmedia/2020-06/salumi-top.jpg  

Calabria

Salumi

Prodotti Tipici

La tradizione norcina calabrese è una delle più antiche e nobili d’Italia. Per questo in Calabria la lavorazione delle carni di maiale per produrre salumi è considerata una vera e propria arte che nel corso dei secoli ha saputo creare sapori e consistenze uniche e inimitabili. Basti pensare all’’Nduja di Spilinga cheè il prodotto tipico spalmabile più famoso al mondo, ma anche a tutti i salumi tipici a base suina insigniti del prestigioso marchio DOP (denominazione di origine protetta) come il capocollo, la salsiccia e la soppressata.

 
Buccularu o guanciale di maiale

È un salume tipico reggino e si ottiene dalla lavorazione del grasso di maiale proveniente dalla testa e dal collo alle quali si aggiungono varie spezie.

 
Capocollo

Il Capocollo Calabrese DOP è un salume tipico ottenuto dalla parte superiore del lombo e dalla coppa del maiale. Oltre a quello tradizionale, esiste anche il Capocollo Grecanico o Azze Anca, tipo dell’area grecanica. Questa tipologia di capocollo viene realizzata con la carne della coscia del maiale e aromatizzata con scaglie di peperoncino rosso essiccato, pepe nero e finocchietto selvatico.

 
‘Nduja di Spilinga

La ‘Nduja è un salame morbido, spalmabile e molto piccante, prodotto nell’area di Spilinga. Per produrlo, si utilizza la carne della spalla e della coscia del maiale, abbinata al lardo ricavato dal sottopancia dello stesso animale.

 
Pancetta arrotolata

Salume calabrese ottenuto dal sottopancia del maiale previa salatura e stagionatura della stessa. La sua stagionatura dura dai 150 ai 180 giorni.

 
Prosciutto di Suino Nero

È un prosciutto derivante dalle carni del Suino nero di Calabria allevato allo stato brado alimentato naturalmente con ghiande, castagne, crusca e cereali.

 
Salsiccia Calabrese DOP

Detta anche “sauzìzza” o “zazìcchiu”, è tra i salumi calabresi più noti e diffusi che si ottiene dall’impasto di carni ricavate dalla spalla e dal sottocostola del suino.

 
Soppressata Calabrese DOP

Detta anche “suppressàta” o “zupirsàta”, è tra i salumi calabresi più pregiati e si ottiene dalla lavorazione delle carni magre del maiale con l’aggiunta del lardo migliore e ben compatto proveniente dalla parte anteriore del lombo.

 


 


 



CHE ESPERIENZA CERCHI?





 
meandcalabria-header.png
ME AND CALABRIA
CREA IL TUO ITINERARIO DI VIAGGIO E CONDIVIDILO CON CHI VUOI.




GUIDA