BAGNARA CALABRA

Bagnara Calabra, definita Perla del Tirreno o anche Terra dell'Eterna Primavera, è un centro costiero a forma di anfiteatro situato nel cuore della Costa Viola, tra i colli aspromontani e il mar Tirreno. L'abitato sorge sul mare, innalzandosi a gradinata dalla parte bassa, Bagnara Marina, verso i quartieri collinari, che raggiungono un'altezza di 600 metri sul livello del mare, formando una magica raggiera che si offre splendida alla vista del mare. Stretta in un abbraccio incantato tra mare e monti, Bagnara è divisa in due zone: la parte più antica che si sviluppa dal promontorio di Marturano al rione collinare di Solano Inferiore, e la parte più moderna, adagiata lungo la stretta fascia costiera di 4 Km che va dal torrente Rustico a Cala Ianculla. Le notizie sulle origini di Bagnara sono vaghe e frammentarie e a ogni modo non sufficientemente convalidate dai documenti. Certo è che Ruggero il Normanno, Gran Conte di Calabria e Sicilia, nel 1085 emanò il diploma di fondazione dell'Abbazia di Santa Maria e dei XII Apostoli, affidandola ad alcuni uomini di fede, suoi connazionali. Considerata l'importanza di questo luogo anche come punto di riferimento con i centri vicini, e soprattutto come punto di difesa di questo litorale, il Conte Ruggero vi fece un castello, fortificando l'intera rupe con grosse mura di cinta e altre opere di difesa. In pochi decenni divenne centro politico, amministrativo e commerciale di un vasto feudo, che annoverava il possesso di ben 33 chiese con relative pertinenze: 11 in Calabria e 22 in Sicilia. Bagnara è stata sotto dominio normanno, angioino e aragonese per poi passare sotto il controllo della nobile famiglia dei Ruffo.




 


Indirizzo Corso V. Emanuele II
  89011 Bagnara Calabra (RC)
Telefono 0966 374011
Fax 0966 371454
Sito web http://www.comunebagnara.it/
 

 

Bagnara Calabra è meta agognata di turisti durante il periodo estivo, grazie al ricco calendario di manifestazione laiche e religiose che si ripetono ogni anno, tra cui la rinomata festa dei SS. Pietro e Paolo. Grande fascino trasmette la pesca del pescespada, che si innerva nella cultura storica di Bagnara come radice ancestrale e offre un’eccellente qualità gastronomica del pescato.

Bagnara possiede un patrimonio architettonico di notevole bellezza. La Torre Ruggiero o di Capo Rocchi, si pensa sia stata costruita verso il 1570, ma alcuni studiosi ritengono che sia da attribuire al XIII secolo. La Torre ha un corpo cilindrico con un diametro di circa 7 mt. Il Castello di Emmarita, costruito verso il 1080; la Chiesa del SS. Rosario, che sorge sul sito dell'antica Chiesa del Rosario, andata distrutta nel 1908 in seguito ad un crollo; la Chiesa del Carmelo, con le splendide icone custodite; i monumenti dedicati a Vincenzo Fondacaro, Mia Martini e alla Bagnarota, mitica donna di Bagnara, di grande energia e notevole fascino.



meandcalabria-header.png
ME AND CALABRIA
CREA IL TUO ITINERARIO DI VIAGGIO E CONDIVIDILO CON CHI VUOI.


SCEGLI DOVE DORMIRE



mappa-header.png
MAPPA
IL TUO VIAGGIO PERFETTO







 


LASCIATI GUIDARE