/website/portalmedia/2017-05/SOVERATO-Veduta-della-costa-(1).jpg  

BANDIERE BLU 2017

12/05/2017

Sventolano due nuove Bandiere blu sul mare calabrese. Sono quelle di Roseto Capo Spulico sullo Jonio cosentino e Soverato sullo Jonio catanzarese che si aggiungono alle cinque già esistenti in Calabria ovvero Praia a Mare e Trebisacce (Tirreno e Jonio in provincia di Cosenza); Melissa-Torre Melissa e Cirò Marina (sul territorio crotonese) e Roccella Jonica a Reggio Calabria.

La Foundation for environmental education, per il 2017, ha stabilito che il mare italiano è più pulito degli anni precedenti assegnando, per la trentesima edizione, ben 342 Bandiere blu. Sono ben 163 Comuni e 67 approdi turistici sulla base di 32 criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio (dalla depurazione delle acque alla gestione dei rifiuti, dalle piste ciclabili agli spazi verdi, ai servizi degli stabilimenti balneari). In un anno da 293 spiagge doc si è passati a 342, pari a circa il 5% di quelle premiate a livello mondiale; da 152 si è passati a 163 Comuni, 11 in più rispetto al 2016 (13 nuovi ingressi, mentre 2 sono usciti). I 67 approdi premiati «dimostrano che la portualità turistica ha consolidato le scelte di sostenibilità intraprese – spiega la Fee – rispondendo ai requisiti previsti per l’assegnazione internazionale, garantendo la qualità e la quantità dei servizi erogati nella piena compatibilità ambientale». Hanno fatto ingresso nella classifica Camogli e Bonassola in Liguria, Giulianova e Roseto degli Abruzzi in Abruzzo, Roseto Capo Spulico e Soverato in Calabria, Sapri in Campania, Santa Teresa di Riva in Sicilia. Per quanto riguarda i laghi, il Trentino si aggiudica Baselga di Pinè, Bedollo, Bondone, Lavarone, Sella Giudicarie.




 
meandcalabria-header.png
ME AND CALABRIA
CREA IL TUO ITINERARIO DI VIAGGIO E CONDIVIDILO CON CHI VUOI.


SCEGLI DOVE DORMIRE



IL TUO VIAGGIO PERFETTO







 


LASCIATI GUIDARE