/website/portalmedia/2020-05/cssb.jpg  

Serra San Bruno (VV)

La Certosa di Serra San Bruno

La Cattedrale di Sant’Anastasia si trova su Piazza Campo a Santa Severina, dalla parte opposta all'ingresso del Castello all'interno di un complesso a cui appartengono anche il Palazzo Arcivescovile e il Battistero Bizantino del IX secolo.

La Cattedrale venne edificata tra il 1274 ed il 1295 e dopo varie ricostruzioni, seguite a terremoti e saccheggi, della vecchia chiesa rimane solo il portale ad arco ogivale sormontato da un timpano triangolare spezzato che riporta lo stemma vescovile e fiancheggiato da tre ordini di lesene scanalate e munite di capitello dorico.

Ospita un’imponente torre campanaria a base quadrata, su quattro livelli. L’interno custodisce gli affreschi dei pilastri che sorreggono le navate e un bel crocefisso del XV secolo.
 I due piccoli portali laterali riprendono il motivo di quello centrale e conservano nella parte superiore antichi stemmi gentilizi. All'interno della cattedrale le tre navate sono separate da arcate sorrette da pilastri affrescati. Nella parte posteriore, di notevole interesse il mobile del coro del XVIII secolo.

Degno di attenzione è l'ambone in marmi calabresi risalente alla seconda metà del XVII secolo con una tavoletta centrale marmorea rappresentante Gesù tra i dottori.

Nella Cattedrale sono conservati ostensori, calici e piviali decorati in oro, il braccio d'argento con reliquia di Santa Anastasia, donato da Roberto il Guiscardo all'arcivescovo del tempo e una statua della Santa Patrona in argento con corona in oro che regge sul braccio sinistro la riproduzione sempre in oro miniato dell'abitato di Santa Severina.

La biblioteca dell'archivio contiene circa 5 mila volumi, tra cui spicca un prezioso e raro incunabolo del 1476. Il più antico dei documenti conservati è una bolla di papa Lucio III redatta in Anagni nel 1183.

 
 

 

 



 


 



mappa-header.png
MAPPA
CHE ESPERIENZA CERCHI?





 
meandcalabria-header.png
ME AND CALABRIA
CREA IL TUO ITINERARIO DI VIAGGIO E CONDIVIDILO CON CHI VUOI.




GUIDA