Sibari, CS

Parco archeologico di sibari

Il Parco Archeologico di Sibari custodisce i resti stratificati delle tre città antiche, Sybaris, Thourioi e la romana Copia, un unicum in tutto il mondo occidentale. Le località dove sono stati eseguiti gli scavi sono: Stombi, Casa Bianca e Parco del Cavallo.

Il cantiere forse più importante è quello del "Parco del Cavallo", ove si possono vedere monumenti d'età romana: un quartiere organizzato in due grandi plateiai ed il teatro romano.

Altro cantiere importante è quello della "Casa Bianca", che conserva una zona edificata nel IV sec. a.C., in cui spicca una torre circolare dello stesso periodo.

Il cantiere di "Stombi" comprende una zona urbana riedificata solo parzialmente dopo il 510 a.C.: si possono quindi vedere edifici e monumenti di età arcaica, come le fondazioni di un modesto edificio, pozzi, fornaci.

Annesso al Parco Archeologico di Sibari, il nuovo Museo Archeologico Nazionale della Sibaritide, inaugurato nel 1996, costituisce il principale polo culturale e storico del litorale ionico della provincia di Cosenza; espone i reperti più importanti provenienti dal territorio circostante, compresi i rinvenimenti precoloniali dei siti di Francavilla Marittima e Castiglione di Paludi.



 


 



mappa-header.png
MAPPA
CHE ESPERIENZA CERCHI?





 
meandcalabria-header.png
ME AND CALABRIA
CREA IL TUO ITINERARIO DI VIAGGIO E CONDIVIDILO CON CHI VUOI.




GUIDA